I cavalli erano il più veloce mezzo di trasporto nel Far West. Equini agili e resistenti, erano ottimi per ogni tipo di fuga o inseguimento, ma anche per un qualsiasi lavoro.

Call of Juarez[modifica | modifica sorgente]

Nel primo capitolo della saga, i cavalli sono numerosi e usabili liberamente, sopratutto nel terzo atto del videogioco (episodi VII e VIII). La loro prima apparizione è nell'episodio I, quando Billy ne nota due legati vicino alla stalla di Black Smith di Hope. Qui può trovare una frusta che gli servirà in seguito. Non può però usare i cavalli perchè protetti da due stallieri arrabbiati, ma potrà dargli uno schiaffo. In questo caso i cavalli imbizzarriti lo colpirano con gli zoccoli uccidendolo. Li si incontra poi alla miniera del Blackriver, nell'accampamento dei banditi di Ned. Qui non sono utilizzabil da Billy Candle che però se ne serve per distrarre i banditi. Li si può cavalcare per la prima volta nel VII episodio, nella stalla di un fattore: Billy se ne appropria per superare un burrone con un balzo e raggiungere così facendo il ranch di Ferguson. Più avanti ne potrà trovare degli altri che gli faciliteranno la marcia (sono quelli dei rinnegati Apache che tentano di fermarlo mentre entra nel loro territorio). Un secondo utilizzo da ricordare del cavallo è quello di Ray McCall nell'episodio VIII, quando insegue Billy in una cavalcata sfrenata fino al fiume. Più rilassante è invece l'utilizzo che ne fa Billy nell'episodio successivo, quando finalmente tranquillo va a cacciare lepri per conto dell'eremita Acqua Tranquilla. Ray lo usa poi per inseguire nel famoso episodio IX i rapitori di Molly Ferguson situati ai magazzini Redwood. Infine Billy ne usa uno ancora per andare alla ricerca dell'Oro di Juarez su imposizione del perfido Juan Mendoza.                                                                                                        

Per poter cavalcare un cavallo bisogna prima assicurarsi che sia sellato, altrimenti sarà impossibile farlo. La velocità di un cavallo è notevole sopratutto se viene spronato a correre più velocemente; ciò si potrà fare solo finche la barra rossa in alto a destra con il disegno del cavallo non sarà piena: a quel punto il cavallo morirà per gli stenti. E' possibile anche far galoppare il cavallo silenziosamente in modo da essere sentito di meno.  Se si vuole invece lasciar scappare il cavallo gli si può dare una pacca sulle natiche, in modo tale da spaventarlo. Come succede per i cadaveri, i Call of Juarez, i cavalli o le loro carcasse non possono essere colpiti da proiettili o quant'altro e perciò possono morire solo se cadono in crepacci o se costretti ad una corsa forzata.

Fuciliere a cavallo nel Multiplayer di Call of Juarez

Multiplayer di Call of Juarez[modifica | modifica sorgente]

I cavalli sono raramente utilizzabili nel multiplayer di questo primo capitolo. In tali occasioni, gli animali in questione si comportano come nella modalità single-player ma si differenziano per il fatto che possono essere uccisi da altri giocatori.

Call of Juarez: Bound in Blood[modifica | modifica sorgente]

Nel videogame della saga, i cavalli sono utilizzabili dal II capitolo, quando Ray e Thomas McCall devono raggiungere la loro casa in modo rapido per poter salvare loro madre e loro fratello dall'assedio dei Nordisti. Sono cavalli naturalmente anche quelli che trainano la diligenza guidata dai due fratelli nel III capitolo e che gli permette di scappare dalla cittadina di Arkansas. I cavalli possono essere liberamente utilizzabili nei capitoli VI e VIII. Vengono anche montati da Ray e Thomas nei capitoli VII, IX, X, XIII e per completare una missione dove essi risultano fondamentalmente importanti XIV.

Le caratteristiche dei cavalli in questo secondo capitolo sono simili a quelle del primo, lasciando perdere il conatatore rosso che indica la stanchezza del cavallo e che per ucciderli bisogna sparargli alla testa.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.