Billy "Candle" uno dei due protagonisti di Call of Juarez

Billy Mendoza (1867-?) detto "Candle" per via del suo medaglione raffigurante una candela è uno dei due protagonisti (l'altro è Ray McCall del primo capitolo della saga videoludica di Call of Juarez, ovvero Call of Juarez. E' il primo dei due protagonisti ad apparire. Può essere infatti guidato dal giocatore negli episodi I,IV,VII,IX,XI,XII e XV. Tuttavia fa delle più brevi comparse negli episodi II (dove scappa dal ranch di Thomas McCall e Marisa), V (quando si aggrappa al treno che passa per il Black River), VIII (quando muore apparentemente colpito da un proiettile di Ray McCall e cade nel fiume sottostante dopo una lunga fuga nei campi della proprietà del defunto Ferguson) e XIII (quando viene salvato dal redento Ray McCall dall Banda di Juarez). Non compare quindi solo negli episodi III,VI,X e XIV dove l'unico protagonista è senz'altro Ray.

Call of Juarez: Bound in Blood[modifica | modifica sorgente]

Billy è figlio del bandito messicano Juan Mendoza e della bella Marisa. Poi, in seguito agli eventi narrati in Call of Juarez: Bound in Blood, Thomas McCall diventa marito di Marisa dopo la presunta morte di Juarez (soprannome con cui è conosciuto Juan Mendoza) e quindi patrigno di Billy. In questo modo Ray McCall diventa zio del messicano (e ciò sarà il punto cruciale dal quale si evolverà la storia). Marisa era già incinta prima di sposarsi ed un giorno del 1867 nacque Billy. A lui, la madre assegnò il medaglione che fungeva da tramite per raggiungere l'Oro di Juarez.

Anni 1867-1882[modifica | modifica sorgente]

Non si sa praticamente nulla di questo periodo. Sappiamo solo che Billy ha vissuto ad Hope facendo conoscenza di tutti i suoi abitanti, che al suo ritorno due anni dopo rincontrerà. Riguardo la sua situazione familiare possiamo dire che la madre è molto affettuosa nei suoi confronti e gli racconta una filastrocca riguardante tre uomini di cui uno ricco e uno povero. Il padrigno è invece burbero e non esita a picchiarlo e con lui avrà un gran brutto rapporto, Tale approcciò sarà lo stesso che avrà con lo zio acquisito Ray McCall, con Clyde Forrester e con Tim Powell. Sappiamo anche che avrà almeno un rapporto sessuale con Suzy prima della sua partenza dal paese nel 1882.

Call of Juarez Comic #2[modifica | modifica sorgente]

Nel secondo capitolo a fumetti, ambientato poco fuori da Hope, nel 1882, a fare da protagonista è senz'altro il rapporto controverso tra Billy ed il suo patrigno Thomas. All'enesima lamentela del padre sul figliastro e al successivo intervento con le cattive maniere, Billy reagisce e scappa nella stalla di casa inseguito da Thomas. Dopo una tremenda faida dove Billy mostra tutta la sua agilità per la prima volta (è ancora quindicenne), questi fugge a cavallo promettendo a Thomas che troverà il tesoro di Juarez.

1882-1884[modifica | modifica sorgente]

Anche di questo periodo siamo poco informati. Sappiamo solo che ad un certo punto di quest'arco di tempo, Billy inizia a lavorare presso il ranch del signor Ferguson, nei territori del Texas dove si insediano i rinnegati Apache. Qui si invaghisce della bella figlia del proprietario Molly Ferguson che contende con il burbero cowboy Chat. Farà spesso a botte con quest'ultimo finendo sempre al tappeto. Ma Molly preferisce evidentemente Billy ed un giorno i due si baciano, venendo scoperti Chat che riferisce tutto a Ferguson. Egli, geloso della figlia, fa pestare Billy e lo fa trascinare da un cavallo. Dopodiché lo scaccia e gli intima di non tornare mai più al ranch, pena la morte.

Non si sa se tali eventi precedano o meno la sua ricerca del tesoro a Juarez, anche se è più probabile la prima ipotesi.

Call Of Juarez[modifica | modifica sorgente]

Una domenica estiva del 1884, due anni dopo la sua fuga dalla città, Billy fa ritorno ad Hope, non essendo riuscito in quest'arco di tempo, di cui non abbiamo informazioni al riguardo, a trovare il tanto ricercato tesoro. Torna per poter salutare la propria madre, alla quale è molto affezionato. Rientrato in città disarmato, rincontra diversi personaggi della città, quali il vecchio Jones, lo sceriffo Tim Powell, Il becchino di Hope, il proprietario del Saloon Clyde Forrester e la prostituta Suzy. Proprio mentre si reca da quest'ultima per rubargli la pistola Derringer che tiene nascosta, si imbatte in Forrester che gli impedisce di entrare nel Saloon, in quanto non è il benvenuto. Riuscito nel suo intento di nascosto, rincontra Suzy infiltrandosi in camera sua. Tuttavia viene scoperto e mentre tenta la fuga, Forrester organizza una posse per fermare il ragazzo, ponendo come taglia mezz'ora con Suzy. Billy riesce a fuggire, imbattendosi nella casa di Crazy Frank. Fuggito anche dal pazzo e ottenute le sue munizioni per la pistola, Billy raggiunge la casa dei genitori, trovandola in fiamme. I suoi sono stati squartati ed il loro sangue é servito a scrivere sul fienile la frase "Call Of Juarez". Il ragazzo viene scoperto sulla scena dal reverendo Ray McCall, accorso per aiutare il fratello è che subito accusa Billy di omicidio. Questi è costretto ad un'ulteriore fuga. Riuscirà a seminare Ray grazie all'abbattimento di un ponte.

Consapevole che il reverendo pazzo non si fermerà di fronte a nulla per poter saziare il suo desiderio di vendetta, capisce che l'unico luogo in cui può cercare riparo è il ranch di Ferguson che tenterà quindi di raggiungere.

Forse la sera stessa, Billy raggiunge il confine con il Black River, dove scopre alcuni indiani rinnegati essere stati massacrati da uomini bianchi. Si tratta della Banda di Ned, che è lì accampata per assaltare un treno presidiato dai militari. Billy cerca di non farsi notare mentre raggiunge la ferrovia, ove al passaggio del treno si aggrappa a quest'ultimo per poter proseguire la sua fuga da Ray e raggiungere il ranch di Ferguson. Sebbene la sua fuga abbia un esito positivo, Billy si storta la caviglia nel balzo e si salva per un pelo da Ray, il quale appare proprio nel momento in cui lui salta sul treno.

Raggiunto il territorio Apache, Billy deve affrontare diversi branchi di lupi ed incappare nella casa/fortino di un Fattore della zona, prima di poter rubare un cavallo e proseguire il suo viaggio. Dopo aver combattuto numerosi drappelli Apache che infestano la zona, giunge al ranch, dove tenta di infiltrarsi di nascosto, ascoltando aneddoti a lui conosciuti riguardanti i cowboys. Riesce infine ad entrare nel corridoio che si affaccia alla stanza di Molly, dove la rincontra e può brevemente spiegargli gli eventi accaduti. Ella dice a Billy che deve affrontare la situazione faccia a faccia per potervi porre fine, ma proprio in quel momento, Chat e tre brutti ceffi irrompono nel corridoio ed egli inizia una rissa con Billy, da cui quest'ultimo esce vincitore. Ma i guai non sono finiti, Ferguson è stato avvisato ed è ora intenzionato a punire Billy per essere entrato nella sua proprietà. E' un'istante e la punizione viene interrotta dall'intervento della Banda di Juarez nel ranch, tra i quali spicca Ray che inizia ad inseguire il ragazzo, il quale scappa in direzione del fiume nelle vicinanze. Raggiunto dal prete, viene colpito da un suo proiettile e cade nel corso d'acqua apparentemente esanime.

In realtà Billy non è morto e si risveglia nella capanna di Acqua Tranquilla, un vecchio indiano Apache che gli ha salvato la vita. Egli lo manda a caccia di lepri e gli consiglia di vincere le sue paure e di dimostrare il suo onore, raggiungendo la vetta della montagna più alta e prendendo la piuma dell'aquila che vi dimora. Dopo una lunga salita, Billy riesce nel suo compito, ma al ritorno alla capanna si ritrova a spegnere un incendio appiccatovi dalla banda di Juarez, che una volta mostratogli il cadavere di Acqua Tranquilla, lo stordisce e lo porta con sé.

Billy si risveglia a Fort Mendoza, in Messico, nelle colline poste giusto fuori Juarez. Qui il noto bandito Juan "Juarez" Mendoza ha costruito il suo piccolo impero. Ossessionato dal desiderio di vendetta nei confronti di Ray McCall (vedi la sua storia per ulteriori informazioni) e di ottenere il mitico tesoro, svela a Billy il suo piano ordito ben diciassette anni prima. E' stato lui ad uccidere Thomas McCall, per vendicarsi di avergli portato via la fidanzata, nonché Marisa, madre di Billy, oltre alla possibilità di ottenere il tesoro. Creduto morto, ha cercato vendetta ed ora pretende che Billy sappia dove si trova il tesoro, in quanto Marisa deve averglielo svelato. Stando a queste infeormazioni, per di più, Billy è figlio di Juarez. Quest'ultimo lascia al ragazzo tempo fino al tramonto per portargli il tesoro, in caso contrario ucciderà Molly, anch'ella fatta sua prigioniera. Billy parte dunque a cavallo alla ricerca del tesoro, sebbene neanche lui sappia dove sia. Passando per il cimitero, trova un ragazzo che gli chiede aiuto per seppellire il padre in cambio di un compenso. Non possedendo altro che la chiave per una chiesa, il giovane non può dare altro a Billy. Raggiunta la chiesa trova tre bare e qui ricorda le parole della madre che raccontava una filastrocca in cui c'erano tre uomini e solo il più generoso, il più povero donava oro agli altri. La tomba del povero ha una sezione circolare in cui è possibile incastonare il medaglione che Billy porta al collo. Fatto ciò, è possibile identificare la roccia sotto la quale si cela il nascondiglio del tesoro e che è possibile spostare facendo cadere un'altra pietra soprastante. Una volta raggiunto il sotterraneo, Billy si accorge di strani rumori alle sue spalle, ma solo trovato il tesoro, capirà che il padre e la sua banda lo avevano seguito ed ora tentano di ucciderlo. Il ragazzo riesce a ritrovare l'uscita dove ad attenderlo è un redento Ray McCall che lo incita a fuggire. Ormai ha capito tutto ciò che è realmente accaduto e desidera porre fine a Juarez da solo. Ray attaccherà poi Fort Mendoza per liberare Molly, finendo anch'egli prigioniero. Ora l'ultima speranza è Billy, indeciso se fuggire e non pensarci più o liberare Molly e Ray e affrontare le sue paure così come fece con Acqua Tranquilla. Decide quindi di agire e una volta attaccato Fort Mendoza, salva Molly e Ray dall'incendio che li stava divorando nei sotterraei del forte. Sfidato il padre a duello e vintolo con la pistola Volcanic del padre, libera i due prigionieri, ma proprio in quel momento, un proiettile colpisce Ray fatalmente. E' Juarez, ancora vivo grazie all'armatura simile a quella di Ray che indossava durante lo scontro. Accortosi che la pistola è scarica, fa a botte con Billy che infine lo stende e riabbraccia Molly. Ma proprio quando Juarez estrae il coltello e cerca di pugnalare Billy alle spalle, Ray spara con le sue ultime forze al bandito messicano, uccidendolo una volta per tutte. Seppellito il corpo di Ray fuori dal forte, e abbracciando Molly, Billy giura che d'ora in poi affronterà i suoi problemi faccia a faccia così come Molly e Acqua Tranquilla gli hanno insegnato.

Aspetto e comportamento[modifica | modifica sorgente]

L'aspetto di Billy è molto simile a quello di un indiano, ma nelle sue vene scorre sangue puro messicano, nonostante sia stato educato sotto tutti gli aspetti come un normale ragazzo americano. Il suo comportamento ha risvolti piuttosto contorti. Sicuramente è uno dei personaggi più umani della serie, per quanto si lamenti spesso della sua situazione e spesso decida di scappare e di comportarsi da codardo, alla fine la parte più generosa di lui prevale su ogni cosa. Durante il primo capitolo della saga impara che per risolvere le cose, le bisogna affrontare faccia a faccia. il suo comportamento è quindi in continuo mutamento durante il gioco, egli compie un viaggio formativo che lo porterà a prendere decisioni da vero adulto.

I suoi modi di fare (come l'approccio furtivo e l'estrema agilità) ricordano quelli di un indiano, così come alcuni aspetti del suo abbigliamento quali le penne in testa e i ciondoli. Altri invece rimandano all'abbigliamento tipico dei contadini di fine '800: bretelle di jeans e camicia gialla a righe. Porta anche una borsa di pelle a tracolla e talvolta una faretra.

Armi e Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Come Ray, Billy è capace di fare uso di tutte le armi, ma alcune appartengono solo a lui e lo contraddistinguono dagli altri presonaggi della serie:

A differenza del Gameplay che caratterizza il personaggio di Ray, Billy punta tutto su attacchi Stealth, rapidi e silenziosi, evitanto quando possibile sparatorie a lunga durata, dove si troverebbe in difficoltà. Ciò è dovuto al fatto che Ray possiede un'Armatura che lo protegge dalle pallottole nemiche, mentre Billy non ne è fornito e risulta molto meno resistente.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.